AZIENDA AGRICOLA BALDO PASQUALINA

Morozzo, CN

Brodo di Cappone

Eccezionale da solo, ideale con i cappelletti (ricetta adatta anche alla Pula)

Il brodo di cappone è una ricetta base che si prepara facendo sbollire in acqua il cappone e verdure quali sedano, carote, cipolle e prezzemolo.

Durante la cottura l’acqua si insaporisce e si impreziosisce di nutrienti.

Il brodo di cappone ha un tempo di cottura di circa 2 ore, è molto saporito e può essere gustato da solo o come liquido di cottura di pasta, anche ripiena.

Il brodo di cappone è il brodo dei tortellini bolognesi.

Una volta ottenuto il brodo, cappone e verdure possono essere gustati in insalata o in altre fantasiose ricette.

Con le dosi indicate si preparano circa 4 litri di brodo di cappone, sufficienti mediamente per 8 persone.
INFORMAZIONI
dosi per 8 persone
50 Kcal a porzione
difficoltà facile
pronta in 3 ore
INGREDIENTI
— 2 carote
— 2 coste di sedano
— 5 rametti di prezzemolo
— 1 cipolla bianca
— 1 kg di cappone
— 4 l di acqua
— 10 g di sale grosso (1 cucchiaino sono circa 10 g)
PREPARAZIONE
Lavare le carote e tagliarne le estremità  .
Lavare le coste di sedano e tagliarle in 2-3 parti.
Lavare i rametti di prezzemolo.
Sbucciare la cipolla e incidere le estremità   con un coltello.
Accendere il fornello e bruciacchiare eventuali residui di piume del cappone.
Sciacquarlo quindi sotto acqua corrente.
In una capace pentola mettere l’acqua e disciogliervi il sale.
Mettere nella pentola le verdure e la carne.
Portare la pentola sul fuoco a fiamma vivace, coperta, fino a quando l’acqua bolle.
Abbassare al minimo e lasciar sobbollire lentamente per 2 ore semicoperto.
Durante la cottura, di tanto in tanto, controllare la pentola, schiumare e mescolare.
Per schiumare utilizzare una ramina a maglie strette e togliere il grasso e i residui di carne che affiorano in superficie.
Trascorse le due ore spegnere il fuoco, scolare la carne e le verdure, filtrare il brodo con un colino a maglie fini.
Lasciar raffreddare il brodo e conservarlo in frigorifero nella pentola o in un vaso chiuso ermeticamente.
Al momento di utilizzarlo rimuovere lo strato di grasso che si forma in superficie.
(ricetta tratta da Spicchio d’aglio e realizzata da Barbara Farinelli)